Catalogare e condividere l’arte attraverso l’utilizzo di risorse digitali é un’attività sempre più frequente, anche sul fronte istituzionale.

E’ il caso di Banche Dati Gonzaga, un portale realizzato dal Centro Internazionale d’Arte e di Cultura di Palazzo Te, in collaborazione con l’Archivio di Stato di Mantova e la Scuola Normale Superiore di Pisa, con il sostegno di Comune di Mantova e di Fondazione Cariverona. Esso presenta diverse fonti documentarie provenienti principalmente dall’Archivio Gonzaga – ancora oggi non del tutto esplorato – per la conoscenza della storia di Mantova e della famiglia che per quasi quattro secoli l’ha governata (1328-1707). Le informazioni sono prevalentemente relative alla storia dell’arte, al collezionismo, e al mecenatismo della corte. L’iniziativa è accompagnata da un progetto di ricerca che prevede varie fasi di sviluppo: l’immissione e la consultazione on line di banche dati già esistenti e la loro implementazione; la creazione di nuove banche dati; il collegamento a banche dati analoghe già esistenti su altri siti. Al momento sono disponibili un database dei documenti relativi all’attività di Giulio Romano, un database di documenti riguardanti il Collezionismo gonzaghesco (1563-1630), un archivio dedicato al Teatro e allo Spettacolo della corte Gonzaga (1480-1630) e una banca dati deiBeni Artistici e Architettonici della famiglia mantovana.

 banchedatigonzaga.centropalazzote.it