Ad 83 anni dalla prima mostra di artisti selezionati, la Whitechapel Gallery ha aperto le porte al pubblico per l’edizione 2015 di The London Open, un’esibizione a cadenza triennale che accende i riflettori sull’arte di domani.

La manifestazione, inizialmente nota come East End Academy, inaugura nel 1932 quale mostra dedicata ‘agli artisti che vivono e lavorano ad est della famosa Aldgate Pump’, e contribuisce a lanciare, nel corso di edizioni successive, talenti del calibro di Anish Kapoor, Julian Opie, Grayson Perry e Richard Wentworth. Rinominata Whitechapel Open negli anni ’70, quando Nicholas Serota, attuale Direttore della Tate, è il responsabile della galleria, dal 2013 la mostra è aperta a tutti gli artisti dai 26 anni in su che risiedono in uno dei 32 borghi di Londra.

Nelmarie du Preez to stab 2013 Single channel video with sound [still] Image courtesy of the artist

Nelmarie du Preez, to stab, 2013, Single channel video with sound [still], Image courtesy of the artist

Con lavori che spaziano dalla pittura alla scultura, dall’animazione alla fotografia, dal disegno alla performance ed alle installazioni, l’edizione di quest’anno vede la partecipazione di 48 tra artisti emergenti e già affermati provenienti da tutto il mondo e selezionati tra 2,133 candidature. Tra le opere certamente degne di menzione ci sono: una scultura in mattoni costruita in loco da Brian e Demelza Watts che rappresenta la quantità di lavoro prodotto nel corso di una giornata lavorativa di otto ore; It’s All Good fun di Ben Woodeson, una scultura composta da due larghe lastre di vetro appese a una fune, volta a trasmettere un angosciante senso di instabilità e precarietà; Loops of Repetition di Nelmarie du Preez, un video in cui un braccio robotico è programmato per piantare ripetutamente un coltello tra le dita dell’artista; ed ancora, una scultura di ghiaccio raffigurante un tipico pescivendolo dell’East End londinese, realizzata dall’artista multimediale Sam Cirtis (egli stesso in passato un pescivendolo presso i magazzini Harrods) e ricreata dallo stesso ogni mattina.

Sam Curtis, Launch event at Sluice Art Fair, Centre for Innovative and Radical Fishmongery 2013

Sam Curtis, Launch event at Sluice Art Fair, Centre for Innovative and Radical Fishmongery 2013, Courtesy the artist

Corredata da un catalogo e da una serie di opere in edizione limitata, London Open 2015 è un appuntamento immancabile, che anticipa le tendenze future dell’arte contemporanea e rafforza la reputazione della capitale inglese quale una delle città più creative e stimolanti al mondo.

Jacopo Nuvolari

 

The London Open 2015

Whitechapel Gallery, London

Fino al 6 settembre 2015, Galleries 1, 8, Victor Petitgas Gallery (Gallery 9) e Gallery 2

www.whitechapelgallery.org

 

Cover image: Brian and Demelza Watts, All in a day, Brian, 2014; Medium: 8 hours of my fathers labour, Image courtesy of the artist

 

 

Questo articolo è disponibile anche in Inglese